Via Portuense 574
00149 Roma
Tel 06 31070188
Fax 06 64493804

Iris Italia - Assistenza a Domicilio | Esiste un modo per vivere bene nella terza età?

 13 Ott 2017

Di seguito le 4 regole d’oro per vivere bene in vecchiaia

1) Il dialogo con i figli

Tra le regole d’oro, per vivere in modo migliore la fase ormai calante della giovinezza, è sicuramente il cercare di mantenere un ottimo rapporto con i propri figli e, per quest’ultimi, è essenziale avere un buon dialogo con l’anziano. La comunicazione con i genitori è a qualunque età abbastanza difficile specialmente quando diventano  anziani, poiché in questa fase iniziano ad avere problemi di attenzione e di udito. I figli possono accudire i loro genitori in modo semplice…ascoltandoli e prestare interesse a ciò che dicono e magari, chiedendo loro consigli su come agire in una determinata situazione.

2) Fare attività fisica: l’influenza sul cervello

L’attività fisica, sugli anziani, ottimizza le funzioni celebrali e la memoria. Molti studi hanno evidenziato che l’esercizio fisico migliora la capacità di memoria e può rivelarsi una terapia utile per prevenire l’insorgere dell’Alzheimer.

3) Praticare il Tai Chi

Si tratta di un arte marziale cinese che offre molti vantaggi, oltre al miglioramento della postura, fa bene anche per combattere l’insonnia e fa diminuire il colesterolo. Prevede l’esecuzione di movimenti in sequenza che rende il corpo agile e flessibile, migliora la postura portando benefici per schiena, spalle e collo, e contrasta l’insorgere di artriti.

4) Corretta alimentazione

Nelle persone anziane l’alimentazione giornaliera deve contenere l’integrazione di sali minerali e vitamine, presenti in frutta e nella verdura. Le vitamine hanno un ruolo importantissimo per conservare l’organismo sano e vitale e mantenere attivo il proprio sistema immunitario. E’ essenziale assumere calcio per rafforzare le ossa e prevenire l’osteoporosi maggior causa di fratture durante l’invecchiamento, potassio per la pressione sanguigna e magnesio per le cellule del cuore. Occorre ridurre invece il sodio poiché aumenta la pressione e bere molta acqua per migliorare le funzionalità renali.